Calcio femminile, tutte le partite di Serie A della quinta giornata con l’Inter sola in testa, inseguono la Roma e le Viola

il
Credit Photo: Figc

Como – Inter 1 -3

L’Inter vince contro il Como e si conferma capolista. Ma il risultato non dice il vero. La partita l’hanno fatta le ragazze di Sebastian de la Fuente, con un bel gioco. Ma la sfortuna si è accanita contro le padrone di casa, che hanno centrato ben tre traverse. Le neroazzurre di Guarino, a loro volta, sono state brave a colpire nelle sole occasioni da rete che si sono presentate. Sentita più del previsto l’assenza di Chawinga, ma Polli ha centrato una doppietta che ha messo in luce il suo completo recupero.

Fiorentina – Sassuolo 2 -0

La Fiorentina è sembrata troppo forte per il SassuoloPiovani è tornato a casa con due goal sullo stomaco e un solo punto in classifica. Bellucci e Mella sono state subito sostituite. Anche Filangeri è stata travolta dalla confusione generale. Buon match per le Viola e bene Panico. La squadra che si era persa l’anno scorso è ritornata in sè.

Milan – Sampdoria 2 – 1

Il Milan tallona la Sampdoria. La doppietta di Asslani vale la rimonta della splendida rete del vantaggio ospite segnata da Baldi. Il risultato è stretto per le le rossonere di Ganz, che hanno dominato in lungo e in largo ma hanno sbagliato buone occasioni da rete. Le blucerchiate di Cincotta, toste e mai dome come il loro mister, si rifaranno contro altre avversarie. Esagerato il divario tecnico in campo.

Juventus – Pomigliano 3 – 0

La Juventus ha superato il Pomigliano ultimo in classifica, ma per questo ha dovuto aspettare che le campane fossero in inferiorità numerica e che ci fosse la magia di Sofia Cantore. Da quanto visto, la Juventus si trova in una fase di difficoltà e l’organico di Montemurro forse ha falle da riparare. Non si è capito se la squadra, ora come ora, è davvero attrezzata per battersi su due fronti secondo gli alti paradigmi che le sono propri.

Roma – Parma 5 – 0

La Roma dopo mezzora butta giù la resistenza del Parma, che rimane in balia del gioco delle giallorosse di Spugna per quasi tutta la partita. Le lupe sono in ottima forma. Il bel gioco espresso e l’ampiezza della rosa sono le loro armi vincenti. Il portiere Capelletti contiene il risultato nel primo tempo. La rete di Giacinti è molto bella. Haavi (autrice di una doppietta) e Greggi sono due forze della natura. L’infortunio muscolare diGiugliano può compromettere la convocazione in Nazionale. Brava Pirone, grintosa come sempre e vera anima di una squadra agonisticamente scialba. Il Parma rende omaggio alla Roma e rinvia a un’altra occasione le velleità di realizzare punti preziosi per la classifica.

Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...