Le Lupe espugnano per la prima volta anche il Vismara e mandano all’inferno il Milan di Ganz

Manuela Giuliano festeggiata dopo il primo goal. Credit Photo: AS Roma Femminile

Era forse la partita più attesa assieme al derby d’Italia fra Inter e Juventus, quella fra il Milan e le nostre Lupe giallorosse, che si è svolta oggi pomeriggio al Vismara di Milano. Il primo tempo si apre sostanzialmente all’insegna dell’equilibrio in campo, con le romaniste fra cui spiccano in particolare due ex di turno, quale Giacinti e Giuliano, che cercano fin da subito di sbloccare il risultato ma senza riuscirci. Il pallino del gioco rimane sempre in mano alle ragazze di mister Spugna, con le rossonere ancora senza Tucceri Cimini, esclusa ancora una volta dalle liste delle convocate, che ballano vistosamente in difesa e proprio nella sua zona prestando il fianco alle ripetute incursioni di unA ottima Haavi. Purtroppo il goal per la AS Roma non arriva, cosi timidamente il Milan si fa pericoloso in due occasioni e in una segna anche, ma l’arbitro annulla il tutto per netto ed evidente fuorigioco. Nella ripresa le Lupe hanno tutte le intenzioni di rimane al primo posto in classifica a + 6 dalla Juventus, intensificano così la propria spinta offensiva e prendono completamente il possesso e la padronanza del campo. Arriva poi anche il goal al 55′ grazie al cross di Haavi in mezzo all’area, e staccata di testa di Giugliano, che firma l’1-0 per le capitoline. A questo punto, il Milan è già alle corde ma non fa nulla per reagire come dovrebbe, e al 62′ Serturini imbecca nuovamente Giuliano, che prima stoppa poi con il sinistro batte ancora Giuliani per il 0-2 che mette la vittoria in frigo. La AS Roma espugna cosi per la prima volta il campo del Vismara, che è ancora un tabù per la truppa giallorossa e questa sera si può godere la vittoria, davvero voluta con il cuore, figlia della maturità di una squadra che anche quando non riesce a segnare subito e magari trova anche qualche difficoltà a far girare la palla come ci ha abituati, non si scompone e nel secondo tempo si prende le proprie rivincite.

Danilo Billi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...