Serie C femminile, nel derby con la prima in classifica, ovvero la Blu Volley Pesaro, le botteghine escono sconfitte ma a testa alta

Line Office Real Bottega vs Battistelli Blu Volley Pesaro 0-3

Parziali: 24-26/ 19-25/ 21-25

Come scritto in sede di presentazione di questa partita, sarebbe stato importante contro la prima della classe cercare di poter strappare almeno un set, per  scombinare gli equilibri di una classifica che evidenzia nettamente la caratura in questo campionato delle due formazioni. Tutto ciò poteva accadere nel primo set quando le ragazze della Line Office Real Bottega sono andate più che vicino a vincerlo e dove le due squadre in campo hanno messo in mostra una bellissima pallavolo (tra le nostre fila lasciata precauzionalmente in panchina Federica Calzolari dopo una settimana difficile, a causa di un virus influenzale davvero aggressivo), le padrone di casa conducevano anche 24-22, ma purtroppo la paura di vincere e la bravura delle pesaresi capaci di infilare un filotto di 4 punti hanno fatto sì che che il set prendesse la freccia di Pesaro. Nel secondo parziale le ragazze di coach Lalla Renda sono partite sicuramente con meno adrenalina e argento vivo sulla pelle, mentre la Blu Volley, ha recitato come da copione, aggiudicandoselo senza troppi patemi d’animo. Nel terzo, invece, il Bottega è tornato ad opporre una certa resilienza, recuperando per ben due volte un mini break delle ospiti, ma ogni volta nella fase di sorpasso ha commesso quell’errorino di troppo che, con certe corazzate, dove tutte le giocatrici sanno perfettamente punirti e mettere a terra la palla nel momento giusto, purtroppo non te lo puoi permettere. Tutto sommato, come fu nella gara d’andata, le nostre ragazze escono a testa alta, prendendosi alla fine anche i complimenti delle avversarie. Purtroppo, però, i complimenti non portano punti per una classifica che si fa un pò corta. Ora, per le ragazze di Bottega arriveranno certamente delle partite più abbordabili e, soprattutto, importanti per poter fare punti pesanti e per cercare in qualche maniera di salvare il salvabile, visto che fino ad ora la squadra, pur pagando lo scotto della gioventù, ha sempre dimostrato di giocarsela con tutti ad armi pari.

Danilo Billi 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...